Edizione 2018-2019

I Teatri dell’Anima

Un momento d’incontro tra teatro, spiritualità e luoghi.
Un nuovo respiro comune tra fede, storia e drammaturgìa. 

I Teatri dell’Anima cerca una piccola luce, una via d’uscita, una speranza.
E’ occasione di pellegrinaggio tra le fedi, di nuovo rispetto tra la gente comune, una nuova avventura fatta di eventi umani che, per quanto intimi, possono trovare ospitalità in siti naturali, di culto o di particolare suggestione architettonica, nei quali la testimonianza umana ha lasciato una traccia indelebile.
E i luoghi parlano anche grazie al teatro.

Il festival I Teatri dell’Anima vuole essere un’occasione per lo spirito e per la mente, due aspetti umani apparentemente leggeri ma così affaticati dal vivere della contemporaneità che poco tempo e poche possibilità permette per una profonda riessione sul nostro essere. Noi pensiamo che il teatro sia un mezzo per ritrovare una nuova spiritualità. Il teatro è confronto civile tra temi anche molto importanti, come lo sono sempre stati i luoghi sacri che sacri non sono solo per la presenza di un divino, ma perché spesso custodiscono parti della storia dell’uomo e delle sue inquietudini come dei suoi momenti di stupore altrettanto divino.
E la testimonianza di questo è insita nei luoghi e nelle opere che pulsano di storia, di umano, di bellezza, di talento e di perfezione. Questa è la meraviglia dei luoghi che esprimono un mistero attraverso l’opera dell’uomo, l’arte e l’architettura che solo la fede riesce a rendere così alte. Muoversi tra chiese, abbazie, antichi organi, affreschi è nutrimento dell’anima, a qualunque fede sia votata. Le fedi si incontrano davanti alle immagini di Dio sulla terra, siano esse meraviglie della natura o dell’uomo.

I Teatri dell’Anima accoglie spettacoli che portano testimonianze umane di personaggi che raccontano, rappresentano e vivono. Ogni evento è sorato da una fede o da una speranza e parlerà di anche di sofferenza ma sempre con uno sguardo positivo, spesso sorridente, nella ricerca felice di una via d’uscita. Il viaggio nei luoghi non è solo un percorso turistico, aspetto fondamentale per il festival, ma è un approfondimento dell’intreccio che tali luoghi hanno con il respiro dell’uomo.

rassegna

Sabato 8 dicembre
Chiesa di S. Leonardo – Provesano – San Giorgio della Richinvelda
Ore 20,45 – Giovanna Mori – PREGO, la gallina la guerra e io
[scheda spettacolo]


Domenica 9 dicembre
Chiesa del Santissimo Corpo di Cristo – Duomo – Valvasone
Ore 17,00 – Maniaci d’Amore – IL DESIDERIO SEGRETO DEI FOSSILI
[scheda spettacolo]


Mercoledì 12 dicembre
Chiesa “del Cristo” – Pordenone
Ore 20,45 – Teatro dell’Orsa -QUESTO E’ IL MIO NOME
[scheda spettacolo]


Domenica 16 dicembre
Chiesa di Sant’Ulderico – Villanova – Pordenone
Ore 17,00 – Les Fils Rouges, SULLE CORDE DEL VIAGGIO, concerto d’arpe
[scheda spettacolo]


Giovedì 27 dicembre
Sala dell’ex-asilo – Lestans – Sequals
Ore 20,45 – Compagnia dell’Ass. Teatrale Friulana – UNE DI’ E UNE GNOT
[scheda spettacolo]


Domenica 30 dicembre
Chiesa del Santissimo Corpo di Cristo – Duomo – Valvasone
Ore 17,00 – casavuota  LEILA DELLA TEMPESTA
Al termine dello spettacolo – incontro con Don Pierluigi Di Piazza
[scheda spettacolo]


Giovedì 3 gennaio
Abbazia di Santa Maria in Sylvis – Sesto al Reghena
Ore 20,45 – casavuota – UN CRISTIANO
[scheda spettacolo]


Venerdì 4 gennaio
Museo Diocesano d’Arte Sacra – Pordenone
Ore 20,45 – Teatri35 – PER GRAZIA RICEVUTA
[scheda spettacolo]


 

INCONTRI


Lunedi 17 dicembre
Salone d’Onore della Società Filologica Friulana – Via Manin 18, Udine –
Ore 20,45 “Comunicazione interreligiosa e spiritualità: opere, produzioni ed esperienze teatrali in Friuli Venezia Giulia”


Domenica 30 dicembre
Caffè Municipio – Pordenone
Ore 11.30 – “Kirchenclownerie – Clown in chiesa” – incontro con Gisela Matthiae,


Venerdì 4 gennaio
Museo Diocesano d’Arte Sacra – Pordenone
Ore 18,00 – ‘‘La Sala del Futuro: presidi sociali e culturali – rigenerare gli spazi per rigenerare le relazioni’’

NEWS

4 gennaio – PER GRAZIA RICEVUTA

TEATRI35 PER GRAZIA RICEVUTA tableaux vivants dall’opera di Michelangelo Merisi da Caravaggio Venerdì 4 gennaio MUSEO DIOCESANO D’ARTE SACRA PORDENONE ore 20,45 – ingresso libero Morbidi drappeggi e muscoli tesi. Lame, frutti e odore d’incenso. Attori come attrezzisti, scenografie modelli del pittore. Piume e pesi in sospensione. Il silenzio sacrale profanato dal ritmo della costruzione. …

Contatti

Info e prenotazioni:
EtaBetaTeatro- tel.333.6785485 – info@etabetateatro.org

www.etabetateatro.org

facebook: I teatri dell’anima

 

_______________________________

ETABETA TEATRO
Associazione fondata nel 2003 da Andrea Chiappori e soci, con la volontà di ricercare una nuova dimensione del “comico” attraverso il cabaret, il clown e i testi comici e brillanti. Riunisce attori e collaboratori formatisi nelle realtà storiche del teatro pordenonese (… e non solo) di ultraventennale esperienza.
Il progetto culturale di EtaBeta Teatro si riferisce a tale esperienza e nella convinzione che il “comico” sia potenzialmente un modo sempre giovane per avvicinare persone al teatro e che l’ironia sia sempre una chiave intelligente per trattare anche temi drammatici e scabrosi o comunque di un certo spessore.
L’attività si rivolge in particolare al territorio del Comune, della provincia di Pordenone e della Regione Friuli V.G., ma include anche la distribuzione delle proprie produzioni in ambito nazionale.